Jazz Italia

VITTORIO MEZZA LIFE PROCESS PIANO SOLO ABEAT

Il dinamico incastonare in divenire che intarsia viventi spaccati di adamantina consistenza e scintillanti frangenti di spigliata agevolezza e che si sviluppa in un armonioso e crescente propagarsi limpido e coinvolgente per un vivido fraseggiare commisto di risoluta concretezza e di smagliante limpidezza che si svolge via via in un determinato infondere decisivo dal netto procedere icastico dalla dominante efficacia in itinere che anche si sbaglia ex improviso in fluenti sortite Iungicorrenti di immediata fluidale espansività prospera e involvente dalla florida scorrevolezza esuberante di Vittorio Mezza in piano solo risalta in sfavillanti soniti di decisa determinazione nel cd Life Process Piano solo. E sia Mezza procede risoluto nel segno di un vibrante forte demarcar di vitale indomito dinamismo in virtù di un pimpante vivacizzare assiduo e determinante che rifulge di briosa energia nel seno di ben calettate intensificazioni di dominante carica espansiva dalle quali si dipartono improvvise sortite di travalicante fluidità per un impetuoso scorrere ineludibile dalle movimentate espansioni irriducibili dalle crescenti folate di rubesto vento dominante che muove scattanti ondate dal vivace sciabordar avvolvente e sia Mezza stesso avanza tra maliosità e atmosfera per suggestivi scenari di sognante e fatata evocatività dal trascelto infondere ben calibrato e ricco di eterea evocatività che si evolve con ben ponderata intensità in appropriati ampliamenti passo passo che si librano in sguscianti ricognizioni di limpida verve tra cinetica spigliatezza e lieve suggestività per magicali scorribande subitanee dallo scorrente profilarsi tra malia e carica espansiva in virtù di un efficace vivificare risolutorio e di una andante determinatezza propulsoria tra sentimento e descrittività. GIORDANO SELINI